Manovra di Heimlich nel primo soccorso

Home » Approfondimenti dedicati al primo soccorso » Manovra di Heimlich nel primo soccorso

La manovra di Heimlich è una tecnica di primo soccorso utile per evitare il soffocamento, quando qualcosa ostruisce le vie aeree e non consente il passaggio dell’ossigeno.

La manovra di Heimlich viene praticata esercitando una pressione sotto il diaframma. Come conseguenza, i polmoni vengono compressi e viene esercitata una pressione su qualsiasi cosa presente nella trachea (che sta quindi ostruendo il passaggio dell’ossigeno). In questo modo, al soggetto viene procurato un colpo di tosse in maniera artificiale, dal momento che non è più in grado di tossire da solo.

La manovra può essere applicata:

  • su se stessi
  • su una persona in piedi
  • su una persona seduta
  • su una persona priva di coscienza
  • su un neonato

Questi i segnali che un soggetto ha le vie aeree ostruite:

  • il viso diventa blu
  • non si è in grado di parlare
  • viene emessa una tosse debole o un rumore acuto
  • le mani vengono portate alla gola

Dopo aver effettuato la manovra, è sempre necessario contattare un medico per verificare la presenza o meno di traumi. Nel caso in cui il soggetto continui a non respirare è necessario contattare immediatamente il numero di emergenza.