L’ABC come tecnica di soccorso per pazienti non coscienti

Home » Approfondimenti dedicati al primo soccorso » L’ABC come tecnica di soccorso per pazienti non coscienti

Tra le tecniche di primo soccorso troviamo l’ABC, una tecnica definita mnemonica che consente ai soccorritori di ricordare velocemente quali sono le fasi di valutazione e di trattamento di un paziente (solitamente) incosciente.

ABC sta per Airway, Breathing e Circulation (ossia Vie aeree, Respiro e Circolo). La tecnica viene utilizzata nelle prime fasi del Basic Life Support e consiste nell’individuare subito la pervietà delle vie aeree e la presenza di respiro e di circolo. Per i soccorritori con maggiore esperienza e più strumentazione, l’ABC può essere integrato con altre formule, come l’ABCD e l’ABCDE.

Airway

Quando il paziente non è cosciente, la prima cosa da verificare è l’ostruzione o meno delle vie aeree: la lingua potrebbe cadere all’indietro e impedire così la respirazione. In questo caso è opportuno portare la testa indietro e sollevare il mento. Nel caso in cui si sospetta un trauma cranico, la manovra deve essere evitata.

Breathing

Dopo la prima fase, è importate verificare se il paziente riesce a respirare regolarmente. Se la respirazione è assente, sarà necessario effettuare la respirazione artificiale bocca a bocca o attraverso l’utilizzo di appositi dispositivi.

Circulation

In caso di assenza di respiro è necessario contattare il 118 e comunicare la presenza di un paziente in arresto cardiaco. Nel caso in cui la respirazione fosse regolare, è opportuno verificare la qualità del circolo del sangue e la presenza o meno di emorragie.