La figura dell’addetto al primo soccorso

Home » La figura dell’addetto al primo soccorso

In base alle leggi sulla sicurezza sul lavoro ogni azienda deve avere uno o più addetti al primo soccorso, formati attraverso corsi specifici. Il datore di lavoro deve stabilire in base al tipo di attività, al numero dei lavoratori e ai fattori di rischio, quanti devono essere gli addetti al primo soccorso. In ogni caso in ogni unità produttiva e per ogni turno lavorativo deve essere presente almeno un addetto al primo soccorso. In aziende con meno di 5 lavoratori il datore di lavoro può autonominarsi addetto al primo soccorso, ma solo nel caso in cui sia presente costantemente in azienda. I riferimenti normativi per ciò che riguarda la nomina e i compiti dell’addetto al primo soccorso sono gli artt.18-43-45 del D.Lgs. 81/08 e il DM 388/03.

La legge prevede anche che il datore di lavoro che non adempia al dovere di nominare l’addetto al primo soccorso incorra in un’ammenda da 3.000 a 9.000€. Il datore di lavoro ha inoltre l’obbligo di formare il lavoratore o i lavoratori prescelti per ricoprire tale ruolo. La formazione non deve essere effettuata fuori dall’orario lavorativo e non deve comportare alcun onere per il lavoratore. La sanzione per la mancata formazione è l’arresto da 2 a 4 mesi o un’ammenda da 1.200 a 5.200 euro.

Nel caso in cui l’azienda appartenga al gruppo A è inoltre dovere del datore comunicare il nominativo dell’addetto al primo soccorso alla ASL di competenza tramite un apposito modulo, affinché possano essere avviate le predisposizioni agli interventi di emergenza.

 

PMI Servizi ti aiuta a rispettare la legge in materia di sicurezza sul lavoro.

Organizziamo corsi per addetto al primo soccorso per tutti i gruppi di aziende, sia in sede che online, contattaci per informazioni.

Messaggio:

Per inviare devi accettare i Termini e condizioni d'uso